fbpx
5 consigli per la protezione dei mezzi di trasporto aziendali - Itemacom
1131
post-template-default,single,single-post,postid-1131,single-format-standard,cookies-not-set,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,hide_top_bar_on_mobile_header,qode-theme-ver-12.1,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.5,vc_responsive
 

5 consigli per la protezione dei mezzi di trasporto aziendali

5 consigli per la protezione dei mezzi di trasporto aziendali

Spesso le aziende, e nella fattispecie i collaboratori che si occupano della logistica e della gestione della flotta aziendale, sottovalutano la protezione dei mezzi di trasporto. Dimenticano che, come in ogni ambito, prevenire è meglio che curare. Ecco quindi che noi di Itemacom abbiamo pensato di darvi 5 consigli che potrebbero difendervi da spiacevoli imprevisti. Di cosa si tratta? Partiamo subito con il primo consiglio.

1 – Utilizzate un software di monitoraggio delle flotte

La sicurezza delle flotte aziendali rappresenta, nel bilancio aziendale, un valore più che reale. Il prezzo della mancata sicurezza potrebbe incidere moltissimo alla voce costi di tale bilancio. Da questo si evince come il ricorrere al supporto di strumenti di ultima generazione, come appunto un software di monitoraggio delle flotte, sia di vitale importanza per l’economia aziendale stessa.

Grazie a potenti localizzatori GPS, avrete la possibilità di rilevare qualsiasi anomalia o stranezza, come una sosta non programmata, le ore di guida consecutive dell’autista, la velocità sostenuta, etc. Tutti i dati saranno archiviati e resi disponibili in un report consultabile in ogni evenienza.

2 – Non sottovalutate l’importanza di un tappo meccanico o allarmato per i serbatoi

Prevenire i furti di carburante è sicuramente più economico che porvi rimedio. Non siete d’accordo? La presenza di un lucchetto con chiave che ostacoli l’apertura del tappo, o di un tappo allarmato che invii SMS e/o una e-mail in tempo reale alla sua apertura, sarà un aiuto efficace alla prevenzione di tali furti.

3 – Valutate l’acquisto di un sistema antifurto per documenti

Inutile dire che i costi di re-immatricolazione non sono propriamente esigui. Tali costi li dovrete inevitabilmente sostenere nel caso in cui fossero sottratti o smarriti i documenti del mezzo (soprattutto in presenza di rimorchi o semirimorchi, container, etc.).

L’inserimento di una piccola “cassaforte” nel veicolo potrà davvero fare la differenza: potrà consentirvi di custodire i documenti e qualsiasi oggetto di valore. Perciò, anche questo discreto ma importante e funzionale elemento potrà rivelarsi sicuramente di aiuto.

4 – Avvaletevi di un combinatore telefonico

I furti dei veicoli della flotta aziendale sono, come già detto, un costo che potrebbe incidere notevolmente nelle vostre finanze. Se il vostro mezzo è dotato inoltre di cisterna, la presenza di un combinatore telefonico potrà rivelarsi proprio ciò di cui avevate bisogno. Infatti, questo strumento avvierà una chiamata di emergenza ai numeri memorizzati. La chiamata potrà partire in caso di:

  • tentato furto;
  • apertura del boccaporto;
  • manomissione del boccaporto.

5 – Rivolgetevi sempre a professionisti qualificati

L’installazione e la manutenzione degli adeguati strumenti di protezione dei veicoli aziendali richiedono sempre l’intervento di personale qualificato. Questo consente di contare su un lavoro di qualità e su elevate funzionalità. Un lavoro portato a termine da professionisti è un lavoro duraturo e affidabile.

Le nostre conclusioni

Di questi tempi, la sicurezza non è mai troppa. Pertanto, è a dir poco fondamentale occuparsi di proteggere ogni singolo mezzo di trasporto. Noi di ITEMACOM s.r.l. potremo studiare una soluzione su misura per voi, considerando nel dettaglio le vostre esigenze e garantendovi un servizio completo, dalla progettazione all’installazione dei singoli sistemi.